Loading...
Programma Antiviolenza “GEMMA” .

più brillante del sole

Le donne appaiono simili a stelle quando si uniscono, o in solitudine viaggiano nel loro percorso di fuoriuscita dalla violenza, verso una dimensione “illuminata” per molte sconosciuta, e per altre ancora scordata. Che richiama un sé che sceglie di raccontarsi, di risplendere, di illuminarsi. Le stelle ci ricordano anche tutte le donne che per mano di una violenza cruda sono cadute, ora destinate a risplendere in eterno, e a rivivere nei cammini di ogni donna, ricordando l’acceso impegno per una lotta che non può cessare: donne di ieri, di oggi e di domani, meravigliosi fari in una notte che dovrà cedere il passo ad un giorno infuocato di bagliore. Gemma incarna, dunque, l’ideale rappresentazione astrale del percorso di uscita di tante donne, vittime di violenza di genere, dal ciclo della violenza: dall’invisibilità del sommerso e del non detto, all’accensione di una luce e di una speranza, nel momento della richiesta di aiuto e della denuncia. 

Il Programma Antiviolenza “Gemma” risponde all’esigenza di consolidare e integrare i servizi già avviati e offerti nel territorio dell’Ambito di Putignano in tema di contrasto alla violenza di genere e di sostegno alle donne che subiscono violenza. Il programma antiviolenza è stato ammesso al funzionamento regionale, a valere sulle risorse mese a disposizione dalla Regione Puglia con Avviso Pubblico, in attuazione del Piano Operativo per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere approvato con DGR 729/2015, ed è gestito in associazione temporanea d’impresa, dalla Cooperativa “Comunità S. Francesco” di Ugento e dall’Associazione di promozione sociale “Sud Est Donne” di Conversano.

Tra le azioni del Programma Antiviolenza sono previste:

ü Il potenziamento delle attività di sportello/ascolto, consulenza sociale, consulenza psicologica, consulenza e assistenza legale

o   Servizio “Women Friendly”: azioni di orientamento e accompagnamento verso i servizi territoriali e i servizi per il lavoro, finalizzate a costruire, insieme alle donne, percorsi finalizzati, flessibili ed integrati di inclusione;

ü Il potenziamento delle azioni di sistema

o   Costituzione di una Rete Antiviolenza locale e creazione di una banca dati dedicata al monitoraggio del fenomeno della violenza su donne e minori: rafforzare la Rete Antiviolenza territoriale di soggetti istituzionali organizzati per contrastare la violenza su donne e minori, elaborando linguaggi e strumenti di lavoro condivisi e sinergici, standardizzando le procedure per gli interventi sia in emergenza che programmati;

ü L’ospitalità in situazioni di emergenza

o   Per le donne, sole o con minori, finalizzati a fronteggiare situazioni emergenziali, per un massimo di 2-3 giorni: garantire percorsi di ospitalità d’emergenza, nelle situazioni di pericolo al fine di pianificare insieme alle donne piani di sicurezza rispetto al contesto abitativo e di vita;

ü La sensibilizzazione, prevenzione e formazione del territorio

o   Seminari e laboratori rivolti a docenti, genitori e studenti su pregiudizi e stereotipi di genere, discriminazione e orientamento sessuale, educazione al rispetto delle differenze, conflitto e violenza;

o   Corsi di wen-do (tecniche di difesa fisica e psicologica) per ragazze adolescenti, dai 16 dino a 18 anni, per offrire tecniche e strategie per riconoscere, affrontare, prevenire o gestire situazioni di pericolo, violenza o maltrattamento, per conoscere la propria forza ed usarla in modo efficiente in caso di pericolo;

o   Formazione specialistica rivolta a figure professionali del servizio pubblico, delle forze dell’ordine, del servizio sanitario che operano nella reta antiviolenza locale. Realizzazione di percorsi formativi ad integrazione del percorso già realizzato dal Centro Antiviolenza sul tema della violenza di genere, delle figure professionali che operano nei servizi preposti all’accoglienza, alla tutela, all’inclusione, che favoriscano l’integrazione tra i diversi professionisti;

o   Progetti individualizzati di accompagnamento al cambiamento per gli autori di violenza che decidono di farsi aiutare, con l’obiettivo di eliminare la violenza maschile sulle donne attraverso la promozione di programmi di cambiamento rivolti a maltrattanti, il miglioramento della sicurezza delle vittime della violenza e l’impegno nel promuovere il cambiamento sociale.

Partners del Programma Antiviolenza “Gemma” sono: la Consigliera di parità della Regione Puglia, la Garante Regionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, l’I.I.S.S. Basile Caramia-Gigante Locorotondo-Alberobello, il Centro Italiano Femminile, l’APS Vivicastellanagrotte, l’Associazione AGEDO Puglia.

Il Centro Antiviolenza “Andromeda” intende ampliare il partenariato con le scuole, il privato sociale e gli organi di stampa del territorio al fine di diffondere e rendere maggiormente efficaci le azioni del programma stesso.

 Previous  All works Next