Loading...
#nonsolo25novembre .

TRE APPUNTAMENTI AD ALBEROBELLO

In programma, dal 10 al 22 marzo 2018, presso l’Ex Conceria di Alberobello, tre appuntamenti per riflettere, educare e confrontarsi sul tema della violenza sulle donne, promossi dal Centro Antiviolenza Andromeda

Una donna su tre,nel corso della vita, ha un’esperienza di violenza fisica o psicologica. Accade in ogni parte del mondo, in tempi di guerra o di pace, a scuola o su internet, per strada o tra le mura della propria casa. Davanti a numeri da emergenza planetaria, il Centro Antiviolenza Andromeda, all’interno delle azioni di sensibilizzazione del Programma antiviolenza Gemma, finanziato dalla Regione Puglia, e con il patrocinio del Comune di Alberobello, porta la Staffetta Rossa nella città dei trulli con tre appuntamenti

La staffetta rossa, infatti, è un insieme di iniziative volte a promuovere ogni giorno dell’anno– e non solo il 25 novembre – attività di sensibilizzazione, informazione, riflessione e confronto sul tema della violenza sulle donne.Attività che giungono anche ad Alberobello, presso gli spazi dell’Ex Conceria, e che prendono forma in due spettacoli teatrali e la presentazione di un libro, tutti previsti per marzo. 

In particolare, sabato 10 marzo, alle ore 18.30, andrà in scena lo spettacolo teatrale “Nel corpo del mondo. Spettacolo tragicomico”.L’uomo è l’unico essere vivente sulla terra ad essersi elevato al di sopra di tutte le altre creature, ma a che prezzo? Il pensiero, le parole, i credi che l’Uomo ha sviluppato sono la più grande ricchezza e arma che possediamo. Da qui, quattro donne, di diverse età si fanno portavoce della società mondiale, della parte migliore e peggiore della vita, portando lo spettatore a riflettere su chi vogliamo diventare insieme alla comunità, nonostante tutto: Esseri Umani. Direzione, sceneggiatura e regia a cura di Elisabetta Lenoci.

Durante la serata, dopo il passaggio della Staffetta Rossa dalle mani dell’assessora di Locorotondo Dott.ssa Rossella Pulli al sindaco di Alberobello Michele Maria Longo, che porterà i suoi saluti seguito da Anna Piepoli,Assessora alle Politiche Sociali. interverranno: Viviana Picchiarelli,coordinatrice di Women@workJean Luc Bertoni, direttore della Casa Editrice Omonima e Angela Lacitignola, coordinatrice del Centro Antiviolenza Andromeda. 

Il secondo appuntamento è previsto giovedì 15 marzo, alle ore 20.00, con lo spettacolo teatrale “Mai più”,promosso dall’Associazione Culturale Grocà di Castellana Grotte, con la partecipazione del corpo di ballo dell’ASD Danza e spettacolo. Un suggestivo e coinvolgente recital che attraverso il corpo e la voce vuole raccontare le vittime di femminicidio e far riviere il loro dolore. Adattamento e regia di Elvira Spartano, coreografie di Antonella Sacchetti. Interverrà, durante la serata, Claudia Fiume, psicologa delCentro Antiviolenza Andromeda

Ultimo appuntamento, giovedì 22 marzo, alle ore 18.30, con Anna Maria Zito autrice del libro “L’amaro sapore dei fichi secchi. Urla di memoria”.Partendo da un’accurata ricerca storica, l’autrice scava in una delle pagine più oscure e meno trattate della Seconda Guerra Mondiale: le Marocchinate compiute dal CEF, Corpo di spedizione francese in Italia, cambieranno la storia della Ciociaria. Attraverso i ricordi di Maria, si sveleranno immagini agghiaccianti che si mescolano con gli orribili scatti del secondo conflitto mondiale, che a distanza di anni resta ancora uno degli avvenimenti storici più dolorosi e per alcuni versi taciuto. 

Dialoga con l’autrice Angela Lacitignola, coordinatrice del Centro Antiviolenza Andromeda. La serata si inaugurerà con i saluti istituzionali di Michele Maria Longo, Sindaco di Alberobello e Anna Piepoli, Assessora alle Politiche Sociali. È previsto l’intervento di Claudia Fiume, psicologa del Centro Antiviolenza Andromeda su “Il linguaggio dell’amore e della violenza” ed ESAS– Equipe Consultorio Diocesano Conversano – Alberobello.

 

La cittadinanza tutta è invitata a partecipare. Gli appuntamenti sono a ingresso libero. Per info: 339 787 1952
 Previous  All works Next