Loading...
“LE RADICI DELLA VIOLENZA DI GENERE. Il diritto-dovere di chiamarlo femminicidio” .

Lunedi 01 Agosto 2016, ore 21 Giardini Palazzo Ducale, Martano

-Martano- “Le radici della violenza di genere. Il diritto-dovere di chiamarlo femminicidio” è il titolo dell’incontro che si terrà l’1 Agosto, alle ore 21:00, a Martano, all’interno dei suggestivi giardini del Palazzo Ducale, con la finalità di aprire un dibattito su uno spaccato che, oggi più che mai, investe la società tutta.

Quali siano le cause da ricondurre all’incremento vertiginoso e drammatico del numero di femminicidi è quanto si porterà all’attenzione dei presenti nella serata del 1° Agosto, risultato delle attività di sensibilizzazione e contrasto alla violenza di genere previste dall’avvio del Programma Antiviolenza “Frida Kahlo” nell’Ambito di Martano, fortemente voluto dalla realtà dell’Ambito e attuato grazie al finanziamento della Regione Puglia, secondo quanto previsto dalla Legge Regionale n.29/2014 “Norme per la prevenzione e il contrasto alla violenza di genere, il sostegno alle vittime, la promozione della libertà e dell’autodeterminazione delle donne”.

Il Programma Antiviolenza “Frida Kahlo”, affidato alla gestione di Comunità S. Francesco, ormai partito a pieno regime nel territorio martanese, ha previsto, tra le sue azioni, anche la creazione di uno sportello antiviolenza pronto ad offrire risposte specifiche e servizi gratuiti per donne sole e/o con minori vittime di violenza dell’Ambito, che si rivolgono sia personalmente presso lo sportello, o attraverso il contatto telefonico attivo H24 del servizio antiviolenza di Pronto Intervento (328.8212906).

La possibilità di ripercorrere, attraverso un excursus storico, le trasformazioni sociali e le prime battaglie per la conquista di una parità di diritti legislalmente sancita saranno alcuni dei focus attorno ai quali si snoderà l’evento, accompagnato da proiezioni di filmati e documenti costituenti una memoria, quanto mai attuale, testimone delle implicazioni di una cultura pregna di stereotipi di genere che, nel circoscrivere ruoli limitanti pensieri e agiti, detta condizioni impari di sviluppo e opportunità.

Ad aprire l’incontro portando il saluto di benvenuto agli ospiti sarà il Sindaco e Presidente dell’Ambito Territoriale Sociale di Martano, Fabio TARANTINO, che ha  mostrato fin dai primi passi dell’attuazione del Programma “Frida Kahlo” un’attenta sensibilità al delicato tema della violenza sulle donne; a seguire, la Consigliera delegata alle Pari Opportunità del Comune di Martano Giulia DURANTE, l’Amministratrice Unica di Comunità S. Francesco Antonia CAIRO da anni impegnata nella lotta al contrasto alla violenza di genere attraverso la rete Cav “Il Melograno”, e la coordinatrice dello sportello antiviolenza “Frida Kahlo” e del Centro Antiviolenza “Il Melograno” Moira FUSCO.

A condurre “Le radici della violenza di genere. Il diritto-dovere di chiamarlo femminicidio” sarà Lina Vita LO SACCO Comunicatrice medico – scientifica esperta in violenza di genere, affiancata da Enza MICELI, operatrice d’accoglienza dello sportello “Frida Kahlo” e del Centro Antiviolenza “Il Melograno”.

La comunità tutta è invitata a partecipare.

 Previous  All works Next